L’ultimo Lappone.

l'ultimo lapponeAutore: Olivier Truc (francese)

Ediz. Marsilio

anno 2013

Un omicidio e uno speciale tamburo rubato… così inizia questa storia affascinante sia per la trama sia per le descrizioni, soprattutto paesaggistiche. Una lunga storia che ha radici nel lontano XVII secolo, ma con conseguenze che si protraggono ai giorni nostri in una terra poco conosciuta come la Lapponia. Una natura difficile ma meravigliosa. La vita dei Sami, popolo autoctono, allevatori di renne che vivono costantemente  con il freddo e in condizioni particolari,  ma che rispettano in tutto e per tutto la “Madre Terra”.

Hanno le loro tradizioni e regole, che purtroppo non vengono però prese in considerazione dalle popolazioni limitrofe. Nina e Klemet sono due poliziotti, della cosiddetta “polizia delle renne”, che si occupa soltanto di eventuali contrasti di tipo territoriale fra allevatori . Questa volta, però, si imbattono in un omicidio insolito. Il tutto è ambientato in luoghi fra Svezia, Norvegia e Finlandia.  Apparentemente un caso facile, forse diatribe fra allevatori di renne… ma non è così…in realtà dietro c’è molto di più. Il passato ritorna nel presente, quasi a sottolineare che le problematiche fra popolazioni diverse e vicine non sono cambiate. Lo sfruttamento della terra da parte dell’uomo solo per fini di lucro…senza considerarne le conseguenze, sull’ambiente e l’uomo stesso.
Un libro che lascia il lettore letteralmente “incollato” alle pagine. Questo poliziesco è il primo di una serie  e forse presto verrà fatto anche un film. È risultato finalista al Premio Polar Snfc. In uscita in 14 Paesi.

Redazione