Chiesa gremita per l’addio a Giulio Torroni.

torroni 2Si sono svolti ieri i funerali solenni di Giulio Torroni, chiesa piena e la presenza di molte autorità. La salma sarà sepolta al cimitero di Savignano sul Rubicone, città della quale Torroni era originario (si trasferì a Bellaria nei primi anni Cinquanta). Lui il comandante Giulio è stato un personaggio molto conosciuto e stimato.

Queste le parole del figlio Claudio «Mio babbo ha ricevuto tanto dal paese e ha anche dato tanto. Lui era appassionato di costruzioni e di barche. E’ stato una brava persona in terra e una brava persona in mare».

Aldilà delle classiche parole di circonstanza, gli anedotti su Giulio sono innumerevoli e tutti divertenti, un vero personaggio schietto originale di suo senza atteggiamenti costruiti, lui è stato il primo a far conoscere il paese a livello internazionale, portando l’Offshore nel nostro mare.

Viene da pensare conoscendolo che il nubifragio dei giorni scorsi, sia stato lui a scatenarlo «ma come mi avete fatto morire senza aver potuto vedere la darsena» un monito per la mancata realizzazione della stessa, a cui Giulio teneva tantissimo e per cui si era dato tanto da fare.

Lui il Comandante Giulio era uno di quelli che non avrebbe dovuto mai lasciarci, si spera che il Comune voglia ricordarlo titolando a suo nome qualcosa in paese, altrettanto sarebbe molto bello un suo busto sul porto.

Ciao Comandante e grazie.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci