Bellaria Igea Marina, comunicato stampa di “Bene Comune”.

Simbolo_Bene-ComuneComunicato stampa di “Bene Comune”.

Bellaria Igea Marina, li 25 ottobre 2013

 Verde urbano: nemmeno un metro quadrato in più!

BENE COMUNE Sinistra Unita di Bellaria Igea Marina, in riferimento ai lavori di mera ristrutturazione del parco urbano attorno al Palazzo municipale, giudica errata e negativa la scelta di realizzare una nuova strada, carrabile durante i giorni di mercato, che, di fatto, spezzerà in due un’area verde già di per sè di limitate dimensioni e renderà meno sicuro uno spazio pubblico spesso utilizzato dai bambini per giocare indisturbati e dagli anziani per passeggiare in una delle pochissime porzioni di verde presenti nel centro cittadino.

L’occasione per BENE COMUNE è utile per rammentare a tutti i cittadini che l’Amministrazione Ceccarelli non solo si è tristemente distinta per aver penalizzato alcune aree verdi, esistenti e potenziali, come ad esempio via Costa ed il parco Aquabell, ma anche per non essere stata in grado di realizzare un solo metro quadrato in più di verde pubblico in tutta la città rispetto a quello esistente.

Anche in questo caso, BENE COMUNE ritiene che se il nuovo PSC, a oggi vero e proprio “desaparecido”, fosse stato quantomeno adottato non solo non si sarebbe potuto compiere lo scempio di via Costa ma, anzi, la città sarebbe stata dotata di ulteriori standard a verde nel rispetto della normativa urbanistica regionale vigente cui il PSC si sarebbe dovuto necessariamente adeguare. Motivo per cui anche l’intervento di ristrutturazione del parco attorno al Comune, penalizzante in termini di dotazioni a verde pubblico proprio per via della realizzazione della strada, non si sarebbe potuto effettuare in quei termini.

BENE COMUNE auspica che la compagine di centrodestra al governo della città, giunta quasi al termine del suo mandato amministrativo, nei prossimi mesi abbia maggiore sensibilità ecologica e più lungimiranza, garantendo una maggiore vivibilità e, di conseguenza, un futuro migliore ai propri cittadini.

BENE COMUNE, guardando al prossimo futuro, ha a cuore la città e tutti i cittadini bellariesi e dichiara sin d’ora che, quando l’anno prossimo sarà chiamata ad amministrare la cosa pubblica (che è bene comune), farà in modo di incrementare sensibilmente gli spazi verdi attrezzati e le aree di socializzazione e di aggregazione in ogni quartiere di tutto il territorio comunale.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci