Bellaria Igea Marina, Baldassarri rivuole Il Comune.

baldassarri2Baldassarri parte lancia in resta, “ci batteremo per vincere rivogliamo il Comune”

Eletto da poco alla segreteria negli stati generali del Pd bellariese, ha il non facile compito di risalire la china per riconquistare il consenso perduto nel 2009. Baldassarri appare riflessivo ma combattivo, eccolo in un’intervista rilasciata al “Resto del carlino”.

“Ci crede, Baldassarri”? – «Certo che ci credo. Corriamo per vincere le elezioni. Non certo per fare testimonianza».

“Lei è chiamato a ricompattere il Pd, e comporre un’alleanza di centrosinistra. Compiti duri”.-  «Il partito ha avuto i suoi problemi, ma pur nella diversità, è sostanzialmente unito. Sulle alleanze ci stiamo confrontando».

“Facciamo dei nomi: la lista Città ViVa di Moris ‘Moka’ Calbucci potrebbe essere un’alleato, come nel turno precedente?”–  «Certo. A parte alcuni screzi, le potenzialità per allearsi ci sono». “E il fronte di Sel e dintorni?“- «Da valutare nel confronto sui temi. A me non interessano le sigle ma la somma degli obiettivi».

“Il candidato sindaco dovrà essere per forza del Pd?” – «Non è detto. Neanche che debba essere espresso da un altro partito o lista alleata. Potrebbe venire dalla cosiddetta società civile».”

“Ha già in mente qualcuno?” «No, e se anche fosse per ora non lo rivelerei per non bruciarlo».

“Un giudizio su quasi 5 anni di governo locale di centrodestra? “- «I grandi temi languono. Uno su tutti il Psc, Piano strutturale comunale, neppure adottato. Eppure il centrosinistra l’aveva lasciato quasi ultimato, il tecnico e lo studio incaricati di redigerlo sono rimasti gli stessi (l’ingegner Farina di Oikos, ndr). Ci avevano criticati per averlo elaborato senza dialogo. Io quel dialogo in seguito non l’ho visto». Andiamo avanti. «Stesso discorso per il Piano spiaggia. Bene lasciare spazi agli imprenditori, ma chi l’ha visto? E la darsena che fine ha fatto? E’ stata affondata, la concessione a Portur ritirata con contenziosi in atto. Ma niente alternative, neppure la versione ‘ridotta’ dentro il parco Roma che qualcuno ha proposto. Non si sa nulla. E sono passati oltre 4 anni».

“Cambiamo tema. Edilizia scolastica.“-  «Perso per strada il raddoppio della Ferrarin.Perso il nuovo Polo scolastico di Bordonchio perché il motore immobiliare avrebbe dovuto essere enorme».

“Qualcosa di buono l’avrà fatta Ceccarelli?”–  «L’alternanza è di per sè un valore». Già.

“Fronte imposte locali?”–  «Hanno messo l’Imu con tutte le aliquote massime». “Voi fareste meglio?”–  «Nei limiti dei trasferimenti governativi, penso che l’impostazione del bilancio sia da rivedere. Anche perché la spesa corrente, da loro vituperata, non è stata abbattuta minimamente. Se la cavano con le multe stradali, per le quali ci accusavano, che salvano la baracca in mancanza di oneri di urbanizzaizone».

“Turismo?”–  «Mi aspettavano di più. Anche Milleluci: grandi promesse, ma ha solo messo insieme l’esistente».

“Giudizio finale?”–  «Bocciati».

G. Bartolucci

Il Direttore Giuseppe Bartolucci