Lady Diana uccisa perchè incinta? il mandante sarebbe la Corona inglese.

dianaLa gravidanza accertata dalle radiografie, il figlio sarebbe di Dodi Al Fayed.

La Principessa Diana sarebbe deceduta in accertato stato di gravidanza. Una dottoressa e un’infermiera dell’ospedale francese, dove Lady D fu portata quella fatidica notte del 31 agosto 1997, avrebbero confermato di aver accertato la presenza di un feto di circa 10 settimane di età. Queste le rivelazioni emerse ieri sulla stampa inglese, dopo che l’autore dell’ultimo libro che scava nell’ipotesi di omicidio di Lady D, 36 anni, ha rivelato di avere incontrato le due donne, e di aver ricevuto da loro dichiarazioni molto precise sulla certezza dello stato interessante della Principessa.

Secondo Alan Power, autore de «La cospirazione della principessa Diana» uscito in Gran Bretagna circa un mese fa, questo sarebbe il movente del delitto. Power, che ha offerto il suo dossier privato pieno di rivelazioni inedite alla polizia, avrebbe lavorato a stretto contatto con un ex-soldato delle Sas, che dice di aver fatto parte di un team di killer chiamato «The Increment», mandato a uccidere la principessa.

diana-auto-distrutta-260981_tnPer provocare l’uscita di strada  alla macchina con a bordo Diana e Dodi Al Fayed, 42 anni, gli agenti segreti avrebbero posato da paparazzi accecando l’autista, Henri Paul, con un raggio di luce abbagliante. Power non ha voluto rivelare l’identità del soldato, ma ha offerto la sua piena collaborazione a Scotland Yard che, di recente, è stata costretta a riaprire le indagini sulla morte sospetta della principessa, a seguito delle rivelazioni di un altro ufficiale, il ‘Soldato N’, che avrebbe confessato ai propri suoceri di aver fatto parte della stessa squadra, mandata ad assassinare Lady D.

Il delitto di Stato — che se comprovato sarebbe gravissimo — sarebbe stato ordinato ai massimi livelli (Power punta il dito verso la Corona) per proteggere la famiglia reale dal possibile scandalo.

La gravidanza di Diana, fuori dai crismi del matrimonio, e per giunta con un amante musulmano, avrebbe messo al mondo un fratellastro o una sorellastra del futuro re (William) e sarebbe stata giudicata troppo destabilizzante per la monarchia britannica.

windsor-famigliaIl particolare della gravidanza è quindi fondamentale, se si ricerca il movente e Power racconta come sia la radiologa, Elizabeth Dion, sia l’infermiera, Jocelyn Magellan, dell’ospedale Pitié-Salpêtrière di Parigi, avrebbero dichiarato di aver «chiaramente visto» il feto. «Questo è il vero movente dell’omicidio», ha asserito Power, «che spiega anche la super-veloce e illegale imbalsamazione della principessa, per cancellare ogni traccia di esistenza del bambino»

Il Direttore Giuseppe Bartolucci