“Heil Hitler! Una nuova Europa sta sorgendo”

Di Bartolo Natale

europa2

La crisi economica è un tema sempre più attuale, nonostante le politiche di austerità imposte dalla BCE, i Paesi europei sono a rischio fallimento. L’Euroscetticismo dilaga, in Germania (il Paese europeo, economicamente più forte), 34 della popolazione è scettica riguardo la moneta unica.

Nel Regno Unito il partito di Nigel Farage, euroscettico e contro l’Unione Europea, ha avuto il maggiore successo elettorale alle elezioni amministrative in Inghilterra, ottenendo il 26% e 42 seggi.
In Francia, il Front National di Marine Le Pen è il primo partito. Se il FN sale al governo, dichiara Le Pen, la Francia uscirà dalla moneta unica.  Affermando che: “non riesco ad immaginare come si possa gestire la politica economica senza il pieno controllo sulla valuta nazionale”, ha detto poi il leader del Fronte Nazionale, il cui programma si articola sostanzialmente in quattro punti che riguardano la valuta, il controllo dei confini, il primato del Diritto francese e quello che Le Pen chiama il “protezionismo intelligente”, oppure “patriottismo economico”.

In altri Paesi, si è consolidata una destra estrema, antirazzista e antisemita.
In Ungheria la xenofobia e l’antisemitismo dilagano, il partito di ultradestra Jobbik che si è collocato al terzo posto, ha affermato che “serve una lista di funzionari ebrei, sono una minaccia”.
In Svezia il partito di estrema destra Democratici di Svezia è dato dai sondaggi al 10%.
In Grecia il partito di ultradestra “Alba Dorata” alle ultime elezioni ha ottenuto il 7% dei consensi (oggi raddoppiati) permettendogli l’ingresso in Parlamento. L’odio fomentato da Alba Dorata è paragonabile al Terzo Reich di Hitler. Un partito nato dall’odio che genera odio nei cittadini greci. Le vittime di questo fenomeno sono principalmente gli immigrati, “faremo saponette con gli immigrati in Grecia” questa è una delle frasi frequenti di Alba Dorata. Ultimo fatto sconvolgente del partito è la frase urlata dal deputato Panagiotis Iliadis, che espulso dalla Camere, esce gridando “Heil Hitler!”.

Il ritorno della estrema destra in Europa si pensava impossibile fino a pochi anni fa, ma la realtà oggi è ben diversa. La situazione degli Stati non più Sovrani (da sottolineare il “non più”) del Unione Europea, sia in ambito economico (Euro) che a livello politico (UE), è decisamente degenerata. .La crisi economica, oltre a comportare l’imposizione della politica di austerità, ha contribuito alla rinascita di ideali che si pensava ormai superati. In tempi di crisi, l’odio della gente che viene a crearsi è linfa vitale per ideali di stampo nazionalsocialisti. Gli ideali non muoiono mai, sono sempre dietro l’angolo pronti a ritornare, ed è questo quello che sta accadendo oggi.

La moneta unica è un fallimento, ormai è un dato di fatto, ma gli estremismi di destra come quelli di sinistra, non sono la soluzione. La soluzione c’è ed è in Italia stessa, una nuova forza politica è nata, il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo che punta a riformare il sistema politico e ad indire un referendum sulla moneta unica. Una rivoluzione pacifica e non violenta, un nuovo modo di fare politica. Gli ideali sostituiti dalla conoscenza collettiva di ciascun cittadino, che tramite la democrazia diretta, e libero di decidere su ogni scelta politica e non più costretto a delegare a dei cialtroni.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

Commenti

  1. mscalzo2013 ha detto:

    Il 4° Reich già controlla l’Unione Europea…

  2. mscalzo2013 ha detto:

    Il 4° Reich già controlla l’Unione Europea…